News

Decalcificare macchina caffè. I 3 errori da evitare.

Decalcificare la macchina del caffè è un’abitudine fondamentale, ma spesso trascurata finché la macchina non inizia a diventare rumorosa e a non estrarre più un buon caffè.

Calcare nella macchina da caffè – Perché dobbiamo pulire la macchina del caffè di casa

Decalcificare la macchina del caffè è importante sia per mantenere in buona salute la nostra macchina, sia per assicurarci che essa sia appropriatamente pulita. Il primo errore è infatti quello di aspettare troppo a lungo  prima di decalcificare la macchia per la prima volta. Pulizia macchina caffè, quando farla La decalcificazione della macchina da caffè infatti ci assicura, non solo di mantenere la nostra macchina pulita e priva di calcare, ma ne allunga notevolmente la vita, permettendoci di fare ogni giorno del buon caffè, anche per anni, senza dover ricorrere ad inutili (e magari costosi) interventi di riparo e manutenzione. La formazione di calcare è una normale conseguenza dell’uso dell’apparecchio. L’acqua che andiamo ad utilizzare contiene naturalmente minerali, che a contatto con il boiler, a causa del calore trasmesso, vanno a depositarsi sulle pareti. Il calcare è il più grande nemico della macchina del caffè, perché è un materiale isolante. Quando si deposita nel boiler va ad isolare termicamente l’acqua dalla resistenza che dovrebbe imprimervi calore. Ciò comporta che l’acqua non raggiunge la temperatura ottimale di estrazione ed il caffè estratto non ha l’aroma e la crema desiderati.   Inoltre il calcare agisce formando una superficie sulla quale per gli agenti patogeni è più facile depositarsi.  Uno studio fatto da NFS International, cita le macchine da caffè a cui non viene effettuata una pulizia costante come il quinto posto per presenza di germi nella casa, con metà dei serbatoi e boiler testati contenenti lieviti o muffe. Questi organismi possono causare reazioni allergiche o infezioni, quindi è fondamentale pulire appropriatamente e costantemente la propria macchina del caffè. Può sembrare un’incombenza, ma non preoccuparti perché con i prodotti giusti diventa una pratica semplice e veloce. 

Come decalcificare la macchina caffè

Decalcificante macchina chimico Quindi abbiamo appurato che la macchina va pulita per poterci gustare un buon caffè tutti i giorni senza guasti improvvisi, ma come decalcificare la macchina del caffè? Per rimuovere il calcare è necessario utilizzare un agente acido che permetta al calcare di sciogliersi e venire disperso. Ci sono diversi metodi e spesso online vengono consigliati rimedi della nonna che sono poco efficaci, o persino controproducenti perchè vanno a rovinare la tua macchina. È giunto il momento di fare chiarezza. 

Il secondo errore è la scelta del metodo e/o prodotto sbagliato per pulire la nostra macchina dal calcare.

Su come decalcificare la macchina del caffè vengono consigliati due tipologie di procedimenti: quelli a base di prodotti naturali e quelli a base di prodotti chimici, alcuni sono delle vere e proprie leggende, ed altri vanno utilizzati con molta cautela perché possono danneggiare l’apparecchio, o introdurre agenti tossici, ma c’è anche una terza soluzione di cui non parla nessuno, continua a leggere per scoprire di cosa si tratta.

Cosa usare per decalcificare macchina del caffè?

Decalcificare la macchina caffè con succo di limone

Fette di limone dcalcificazione Quella del succo di limone è una vera e propria leggenda, ed oltre a non contribuire in nessun modo alla decalcificazione della vostra macchina, per cui occorrono agenti acidi ben più forti, va ad introdurre elementi organici nel serbatoio, nei tubi, e nel boiler della vostra macchina, che con l’umidità e le alte temperature possono contribuire alla formazione di batteri e muffe. Evitatelo assolutamente.

Decalcificare macchina caffè: bicarbonato

Bicarbonato di sodio per pulire la macchina Il bicarbonato è spesso usato per pulire casa, per le sue proprietà anti-odore ed anti-muffa, ma è un agente alcalino. Il calcare, è composto da carbonato di calcio e si scioglie in un ambiente acido. Per questo motivo non è possibile decalcificare la macchina da caffè col bicarbonato. 

Decalcificare la macchina da caffè con aceto

L’aceto è l’agente acido che tutti abbiamo in casa e che il classico rimedio della nonna per pulire fornelli e superfici. L’aceto è spesso consigliato come decalcificante macchina fai da te, perché grazie alle sue proprietà è in grado di sciogliere il calcare. Ma decalcificare la macchina da caffè con aceto è davvero una buona idea? Non proprio. Sebbene l’aceto sciolga il calcare, va anche a rovinare le parti in gomma della nostra macchina, in particolare le guarnizioni, quindi ha poco senso utilizzarlo periodicamente per la manutenzione e pulizia della nostra macchina, in quanto andrà a rovinarne delle componenti fondamentali, accorciandone la vita e causando perdite e guasti.

Decalcificare macchina caffè con prodotti chimici

La maggior parte dei rivenditori di macchine consigliano la decalcificazione attraverso l’utilizzo di specifici prodotti chimici. Questi funzionano molto bene, ma presentano un grande problema, che poi è la ragione per cui in tanti vanno alla ricerca di prodotti naturali: inseriscono nella macchina sostanze tossiche e potenzialmente nocive, con le quali bisogna stare molto attenti, specie considerando che poi con l’apparecchio andremo a preparare la nostra amata bevanda che gustiamo ogni giorno.

Decalcificare macchina caffè con prodotti naturali specifici

Decalcificante naturale macchina caffè

La soluzione di cui nessuno parla sono i prodotti naturali, specificatamente studiati per la decalcificazione e la pulizia della macchina del caffè, ma di cosa si tratta? E perchè nessuno ne parla? Si tratta probabilmente del miglior decalcificante macchina caffè in commercio, in quanto è a base di acidi naturali – acido melico ed acido citrico per essere precisi – ed oltre ad essere l’unico decalcificante certificato per il contatto con gli alimenti, è anche biodegradabile e rispetta l’ambiente.

Quando Decalcificare la macchina del caffè

Il terzo errore che purtroppo accorcia la vita di molte macchine del caffè, è quello di non essere costanti nella frequenza della decalcificazione della macchina. La frequenza della decalcificazione è uno degli elementi fondamentali per la longevità della macchina e la qualità del caffè erogato.  Andrebbe rapportato al carico di carico di lavoro della macchina da caffè, e alla durezza dell’acqua. In ogni caso noi consigliamo sempre di utilizzare acqua confezionata, o a basso contenuto di calcare, e indipendentemente dall’utilizzo che se ne fa consigliamo di decalcificare almeno ogni 3-4 mesi.

Quindi cosa fare in pratica? 

  1. In primo luogo, come ti ho appena detto, utilizza acqua confezionata, o a basso contenuto di calcare. Se vuoi sapere se nella tua zona la tua acqua sia dura o dolce lo puoi vedere qui. Questo allungherà notevolmente la vita della tua macchina e ti permetterà di gustare un caffè migliore.
  2. Non aspettare troppo per decalcificare la tua macchina, anche se l’hai appena comprata. Quattro mesi sono più che sufficienti per iniziare ad accumulare calcare.
  3. Decalcifica con regolarità per non avere problemi: ogni 3-4 mesi indipendentemente dall’utilizzo.
  4. Scegli i prodotti giusti. Ad Aroma abbiamo scelto appositamente il CLEANER Aroma perché noi oltre ad essere produttori di macchine da caffè ne garantiamo l’assistenza. Dopo aver testato tutti i prodotti sul mercato siamo convinti che il Cleaner Aroma sia la soluzione migliore, sia per qualità del prodotto, che per efficacia della pulizia e sicurezza del consumatore. Inoltre è davvero facile e veloce da utilizzare ed è biodegradabile: quindi ci permette di fare del bene all’ambiente.
  5. Hai già acquistato una macchina Aroma? Segui le istruzioni del manuale d’utilizzo e i nostri video illustrativi e prenditi cura della tua macchina utilizzando esclusivamente il nostro Cleaner, così da poter avere diritto all’assistenza gratuita Aroma.
  Ti è piaciuto questo articolo? Lascia un commento o una recensione!